Storie di successo

Il nostro obiettivo è preparare il giocatore a livello tecnico-tattico e psicologico per squadre professioniste.
Il team smart lavora duramente nel dettaglio sui gesti tecnici ad alta intensità perchè nel calcio professionismo devi stare al passo.
Tante volte non basta avere qualità naturali ma bisogna lavorare sul proprio talento per diventare calciatori professionisti.
Il compito del progetto smart è curare il talento e dare la possibilità a tutti i giocatori elite di seguire il proprio sogno.
Come?
Migliorando le proprie qualità e allenando il singolo giocatore sia a livello tecnico che psicologico.
Ogni mese i giocatori elite avranno la possibilità di eseguire degli allenamenti speciali sotto gli occhi di osservatori di squadre professioniste.
Il nostro metodo si avvicina per tecnica e intensità a due grandi allenatori dove abbiamo avuto il piacere di confrontarci.

la tecnica

“Tattica, schemi, in Italia sono tutte cavolate. Se si meccanizza tutto si hanno più calciatori pensanti.
Se questi invece sono abituati a pensare, troveranno altre strade se le porte sono chiuse.
I migliori giocatori decidono loro cosa fare con la palla tra i piedi, trovare la scelta giusta.
Il calcio è semplice, ragazzi: in campo tu devi fare l’opposto di quello che fa l’avversario. Se l’avversario ti viene incontro, ti allontani. Se si allontana, gli vai incontro. Fine.
Vogliono far diventare il calcio una scienza esatta, ma il calcio non sarà mai una scienza esatta, ci sono troppe variabili. Come possono pensare che in una metà campo dove sei in 22, dove ci sono contrasti, con la palla che rimbalza di qua e di là, tu vinci perchè applichi gli schemi?”

infinite possibilità di successo

Il calcio è arte e gli artisti sono i grandi campioni a cui non devi insegnare niente.
Oltre alla tecnica ci vuole anche l’intensità, dove noi puntiamo sempre a far eseguire i gesti in base alle situazioni.

intensità

“Più vai in vetta e più sono forti le volate di vento.
Preoccupiamoci di fare le cose che noi conosciamo, di farle nei migliori modi, con l’intensità giusta, con l’umilta giusta e con la voglia di fare fatica, questa è la cosa più importante.
Per questo il metodo smart abbina la tecnica all’intensità per coltivare un talento. “
Qui vediamo Aristoteles Romero, giocatore venezuelano con tante prospettive, quando è approdato in Italia i suoi primi allenamenti li ha svolti con la Smartgoalindividual.
Il 31 agosto 2017 ha firmato il suo primo contratto con il Crotone, club di Serie A.
Ha disputato tante partite sia in campionato contro i campioni d’Italia della Juventus sia in coppa per poi essere ceduto al Partizan Tirana.
Noi siamo felicissimi di averlo allenato per raggiungere il proprio sogno.
L’altro sogno diventato realtà è Dennis Stoikovic, anche lui si è allenato con il metodo Smart, in un’esercitazione smart hard con un livello di coefficiente di difficoltà molto alto.
Quest’anno giocherà in Serie A nel campionato italiano… good luck.
É molto importante inseguire i propri sogni e bisogna iniziare da piccoli a inseguirlo.
Ecco perchè non solo la categoria old approda nel professionismo ma anche qualche young come il nostro Nicolò che approda alla Juventus o Luca che approda al Fulham fc, loro si sono sempre allenati con il nostro team.
Ecco perche nulla è impossibile se c’è impegno e costanza.

Copyright ASD SmartGoal Individual - Cookie Policy - Privacy Policy